Vai al contenuto

“si. può. fare.” è pure una battuta di Frankenstein Junior, ricordo

27 agosto 2013

spotpolitikLeggo solo ora il librettino di Giovanna Cosenza (il cui blog è lettura doverosa) dedicato alla comunicazione politica Italia negli ultimi anni (2007-2011), Spotpolitik.

Lo scenario che ne viene fuori è deprimente per il lettore qualunque, figuriamoci quanto lo potrà essere per gli addetti ai lavori che, come l’autrice (che insegna filosofia e teoria dei linguaggi), hanno ogni giorno a che fare con pubblicità, comunicazione e quant’altro.

Vengono così fuori gli orrori del centrodestra (rileggere la storia di Magic Italia della Brambilla è esperienza sofferta; il sito di Formigoni meriterebbe un libro tutto suo) e del centrosinistra (non saprei da dove cominciare; andando fuori limiti cronologici del libro, penserei a come fu gestito il passaggio dal PCI al PDS, ma forse sono vecchio dentro o odio le querce), prodotti di pura e semplice ignoranza di come la comunicazione (non solo politica, temo) dovrebbe/potrebbe essere.

Il libro era scritto agli albori del governo Monti, quando pareva che la sobrietà fosse al potere e magari le cose cambiavano. Ma anche no.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: