Vai al contenuto

we are family, I got all my sisters with me

15 agosto 2013

giacomofratelloAnni fa lessi un insulso librone su Giacomo (il fratello di Gesù che san Girolamo congedava sbrigativamente come “cuggino”) e vi feci pure una pedantissima recensione, non priva di qualche imprecisione.

E’ quindi con grandissimo piacere che ho scoperto che si può scrivere sull’argomento in maniera più chiara, decisamente più sintetica, più scientifica e più piacevole, come ha fatto Claudio Gianotto nel recente Giacomo, fratello di Gesù.

Gli ingredienti ci sono tutti: le tensioni con l’orientamento paolino riguardo la conversione dei gentili, il “concilio” di Gerusalemme, il celebre “incidente di Antiochia“, un testo a me sconosciuto conservato nel corpus dello pseudo Clemente in cui Paolo sobbilla la folla e butta giù Giacomo dalla scalinata del tempio lasciandolo per morto (!), la curiosa fortuna gnostica di Giacomo, le questioni di paternità della lettera lui attribuita (credo l’unico testo neotestamentario in cui non si parla della resurrezione) e tutta la fantastica storia della verginità preparto, postparto e durante il parto di Maria (dovuta ad un Protovangelo di Giacomo, guarda un po’). E’ così che si fa divulgazione, direi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: