Vai al contenuto

anche la commedia sa cosa è giusto

30 giugno 2013

acarnesiDopo le Donne all’assemblea, che è una delle ultime opere di Aristofane, la Carocci ha pubblicato una nuova edizione della sua commedia più antica a noi giunta (restano solo tracce di Banchettanti e Babilonesi), gli Acarnesi, curata magistralmente da Diego Lanza.

Il protagonista, Diceopoli (che da piccolo pensavo volesse dire “il cittadino giusto” ma Lanza ci fa una nota apposta per spiegare che non è così), stanco della guerra del Peloponneso e dei danni che procura al suo demo (fatto di carbonai e di contadini che, come racconta Tucidide, sono i più danneggiati dalla politica periclea), decide di organizzare una tregua personale con Sparta e così, mentre lui si dà ai bagordi e riapre un mercato con Megara Tebe, i fautori della guerra, come il tronfio Lamaco (il primo miles gloriosus della letteratura occidentale), dovranno subire le conseguenze della loro scelta.

Testo spaventosamente attuale, direi.

One Comment leave one →
  1. 2 luglio 2013 2:38 PM

    molto interessante. Lo avevo già notato da qualche tempo in libreria 🙂 grazie!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: