Vai al contenuto

mai più senza

7 giugno 2013

ideaofiambosLa mia ossessione per Archiloco celebra quest’anno il suo ventennale, considerando che all’università cominciai ad occuparmene per la questione della paternità dell’epodo di Strasburgo, quando si poteva ancora pensare che la presenza della correptio attica lo attribuisse non tanto ad Archiloco quanto ad Ipponatte (la quaestio non è soluta, by the way) per poi ritornarci sopra in ambito di specializzazione, a partire dagli Epodi di Orazio che di Archiloco ed Ipponatte fanno grande uso.

Da allora, il mio momento preferito dell’anno scolastico è quello in cui si comincia a raccontare la storia di un ragazzino che va al mercato a vendere una vacca ma che fa uno strano incontro che gli cambierà la vita. E questo prima ancora che entri in scena Neobule, eh.

Alla sterminata bibliografia sul tema specifico di Archiloco e più in generale dei giambi che lo hanno reso famoso si aggiunge ora un voluminoso ed essenziale lavoro, The idea of iambos di Andrea Rotstein.

Il lavoro è dedicato, ma detto così pare riduttivo, alla definizione data alla parola “giambo” a partire dal VII secolo aC (la parola appare per la prima volta in un fr. archilocheo, il 215 W) fino al IV secolo aC quando, principalmente via Aristotele, il termine diventa sinonimo di “poesia invettiva” contrapposta ad una poesia “alta” che ha in Omero il suo principale riferimento. Lungo questo percorso si incontrano pagine densissime dedicate all’etimologia del termine (la storia di Iambe e Demetra, ma non solo), ai grammatici antichi ed una strana pagina in cui Proclo dice che il giambo è un componimento di biasimo o di lode, dimostrando che non c’era esattamente un grande accordo fra gli antichi su cosa fosse tale genere e sui suoi confini, per lo meno in quegli ambiti stoici ed epicurei in cui non si aveva l’ossessione aristotelica di catalogare tutto.

Mi sa che quel ragazzino che va in paese a vendere una vacca ha ancora qualcosa da dirci…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: