Vai al contenuto

morituri, per davvero

2 Maggio 2012

Più dalle parti di 300 che da quelle del notevolissimo Rome, Spartacus è una serie televisiva dedicata al gladiatore tracio che nel 73 aC guidò la più grande rivolta schiavile della storia romana; l’attendibilità storica del racconto resta discutibile, considerato che i Geti non sono dei mostri antropomorfi, che un allenatore di gladiatori non viene appellato doctore (è un ablativo? vuole imitare il lessico mafioso italo-americano?) e soprattutto che per la manumissione di uno schiavo non serve “preparare delle carte” come fanno gli avvocati a Beautiful.

Di contro, considerato che la storiografia romana parla di Spartaco solo dalla rivolta in poi, gli autori hanno avuto mano libera nel raccontare la sua storia, come divenne gladiatore e come maturò la ribellione, che pare qui più frutto di vendetta che di istanze egualitarie.

Per il resto è un trionfo di sesso, sangue e maschioni nudi in un crescendo di tensione che trova il suo apice nel finale di stagione, delicatamente intitolato Kill them all, che mantiene quanto promette, o quasi (lasciando comunque spazio per la rivolta servile vera e propria).

Come noto, l’attore che ha interpretato Spartaco in questa prima stagione, Andy Whitfield, ha scoperto di avere un tumore prima di iniziare le riprese della seconda stagione; il network, aspettando che si riprendesse, ha prodotto un prequel con altri attori; quando sembrava che il cancro fosse in recessione e si stava per iniziare la seconda stagione vera e proria, Whitfield è morto (11 settembre 2011) e si è dovuto necessariamente cambiare il cast.

Non sempre victor, purtroppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: