Vai al contenuto

children got older

12 novembre 2011

Devo ammettere che, per quanto alla fine mi fossi convertito, non pensavo che i Wanted sarebbero arrivati al secondo album con un paio di #1 al loro attivo ed una sequenza di singoli come Gold forever (se ne parlava qua) e Glad you came (la canzone dell’anadiplosi) – lo so che c’è stata pure Lightning ma preferiamo soprassedere.

E invece oggi mi è arrivato Battleground (continua, si nota qui, il problema delle copertine), il loro secondo disco in cui, orrore orrore, appaiono anche come autori (grave errore, bisogna fare come i Bros, le cui canzoni erano accreditate a The brothers, facendoci credere che fossero loro), immagino nel tentativo di controbattere i nascenti One direction (ma niente paura, il loro secondo singolo, Gotta be you, è infinitamente inferiore al precedente).

Duole dire che, ad un primo ascolto, l’album non offre molto oltre ai tre singoli (ed alle cartoline che ci sono nell’edizione deluxe, insieme a 4 sorvolabili bonus tracks) MA c’è una canzone, anzi LA canzone scritta da Max e Nathan (niente panico: non li hanno lasciati da soli, c’erano pure un paio di professionisti) che sembra davvero bella; si chiama Warzone (tutto l’album ha un tono bellicoso, dal titolo a canzoni come Invincible, Rocket ed I’ll be your strenght) e questo è il video:

Uhm. Nathan ha cambiato pettinatura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: