Vai al contenuto

incantesimi

19 agosto 2011

Ogni tanto, soprattutto d’estate (quando ci sono meno novità in uscita), tendo ad acquisti impulsivi (sì, secoli fa comprai l’album di remix dei Talk Talk), spesso imbarazzanti (sì, ho l’album di Paul Gascoigne), talora meno (sì, un’antologia degli Shadows mi sembra un buon acquisto).

Quest’anno ho impulsivamente comprato I put a spell on you di Nina Simone, un suo album del 1965, sebbene con tipo tre antologie in mio possesso pensavo ci fosse poco da aggiungere.

E invece, dovrei vergognarmi di non aver ascoltato prima quest’album che, dalla prima all’ultima canzone, è un classico; già conoscevo la title track e la ripresa di Ne me quitte pas di Jacques Brel, ma qui c’è anche Gimme some (che credo abbia inventato il rhythm & blues) ed una straordinaria Tomorrow is my turn, che è poi una canzone di Charles Aznavour, e molto altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: