Vai al contenuto

icone

10 luglio 2011

In seguito al successo di Another one bites the dust, nel 1982 i Queen pubblicarono Hot Space, il loro album più “elettronico”, cosa che deluse molti fan della prima ora senza conquistarne un gran numero di nuovi (effettivamente l’album resta un po’ debole, se non fosse per Under pressure, che era comunque già apparsa nel precedente Greatest hits). E’ casomai interessante vedere la fortuna avuta dalla copertina che, ispirata da Let it be dei Beatles, è stata ripresa dai Blur e dai Black Eyed Peas:

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: